The Vegetarian Chance

Nothing will benefit human health and increase chances of survival for life on earth as much as the evolution to a vegetarian diet (Albert Einstein)

Umberto Veronesi: grande medico, grande vegetariano

Lascia un commento

513ph6ulhl-_sx333_bo1204203200_La scomparsa del professor Umberto Veronesi lascia una grande vuoto nel mondo della medicina, ma anche in chi si batte in favore dell’alimentazione vegetariana. Veronesi, con i suoi scritti e il suo esempio personale, aveva messo chiaramente in relazione la cura della propria salute con le scelte alimentari. Ne è testimonianza il suo best seller  Verso la scelta vegetariana. Il tumore si previene anche a tavola (Giunti, 2011). È stato un medico all’avanguardia, capace di guardare al futuro, di non rimanere ancorato alle convenzioni, mai rassegnato, sempre capace di trasmettere fiducia e speranza ai malati. Questo suo spirito libero è stato quello che lo ha anche guidato nelle sue prese di posizione in favore della laicità dello stato e della liberà di scelta delle persone a prescindere dalla propria fede. Scegliere di essere vegetariani significa anche essere laici, cioè capaci di non essere ancorati ad abitudini alimentari ereditate senza consapevolezza e senza coscienza di sè stessi e del mondo. La lezione di Veronesi non andrà perduta e ognuno nel suo ambito, medico, sociale e alimentare che sia, ne farà tesoro.

Gabriele Eschenazi

Pietro Leemann è stato amico del professor Veronesi, che spesso veniva a mangiare al Joia. Lo ricorda così:

Il prof è morto, viva il prof

Con tristezza ho avuto la notizia che l’amico Umberto Veronesi ci ha lasciati.

Ho una grande riconoscenza verso di lui che ho avuto la fortuna di frequentare e col quale ho condiviso battaglie sui temi a lui cari, la salute, l’amicizia verso gli animali e la cucina vegetariana.

Mi fa sorridere leggendo quanto si sta scrivendo nelle prime ore dopo la sua dipartita che non emergano questi due ultimi aspetti,  fondamentali per sostenere il primo e che dipingono bene il carattere del grande medico. Oltre ad essere stato uno scienziato geniale, con le sue cure ha aiutato e anche guarito moltissime donne, ha fatto delle scelte coraggiose per stimolare un cambiamento necessario, non solo nella società, anche nel mondo della medicina per molti anni troppo focalizzata sulle cure, pur indispensabili, troppo poco sulla prevenzione.

umberto-veronesi-e-leemann-20

Da sinistra: Allan Bay, Umberto Veronesi, Marco Bianchi e Pietro Leemann nel 2007 alla presentazione del libro Diario di un cuoco di Pietro Leemann

Ho sempre apprezzato il suo spirito indomito e positivo, convinto che l’intelletto umano possa nel tempo risolvere ogni ostacolo. Dipende quali umani, come lui sicuramente! 

Lo ricordo come cliente al ristorante e come difensore della mia causa in un mondo della ristorazione, ai miei inizi, completamente all’oscuro dell’importanza di un cibo sano e responsabile. Ci siamo battuti e abbiamo vinto molte cause, la prima verso noi stessi con scelte coerenti, abbiamo raccolto fondi, abbiamo cercato di migliorare il modo di mangiare nei giovani, che attraverso un’alimentazione sana potranno gettare le basi per il loro futuro e quello del pianeta. Lui in una dimensione planetaria, io nella mia allora piccola realtà dove, con il suo benestare, come un infante muovevo i primi passi .

Ciò che è certo è che il suo agire era mosso dal cuore, da questa modalità l’origine della sua grandezza.

Grazie prof, ti prometto che continuerò quanto iniziato, con tutto me stesso!

Pietro Leemann

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...