The Vegetarian Chance

Nothing will benefit human health and increase chances of survival for life on earth as much as the evolution to a vegetarian diet (Albert Einstein)

Meno carne in Danimarca

Lascia un commento

15546884931_f2c86c39aa_bLa Danimarca potrebbe essere uno dei primi paesi al mondo a introdurre una tassa sul consumo della carne rossa. La proposta (eng) arriva dal Comitato danese per l’etica. Un analoga proposta è al vaglio del governo svedese, mentre la PETA ha posto il problema negli USA. Alla base di questa proposta c’è l’idea che l’alimentazione a base di carne provochi altissimi costi alla collettività in termini di spese mediche e danni ambientali. Gli aumenti dei casi di tumore e malattie cardiovascolari gravano sui servizi sanitari pubblici in termini di esami medici, terapie, medicine. Ci sono poi gli effetti climatici negativi dovuti agli allevamenti intensivi e di questi il comitato etico danese ha tenuto conto con la sua proposta. “Lo stile di vita danese è lontano dall’essere sostenibile per il clima. E se vogliamo essere coerenti con gli accordi di Parigi e l’obiettivo di mantenere la crescita della temperatura globale sotto i 2° C dobbiamo agire rapidamente e occuparci anche dell’alimentazione“, ha scritto il Comitato. L’idea di tassare la carne ha una sua logica stringente immediatamente percepibile quando andiamo al supermercato. La carne costa poco, a volte persino meno di certi prodotti ortofrutticoli. Gli allevamenti intensivi hanno abbassato i prezzi e lo hanno potuto fare celando al pubblico altri costi non segnalati in etichetta, e cioè quelli della salute e soprattutto quelli dell’ambiente, che sono a carico di tutta la collettività, anche di chi ha fatto scelte alimentari diverse e più sostenibili. E allora il principio che chi inquina debba pagare dovrebbe essere giustamente adottato da ogni paese a beneficio di tutti i suoi cittadini. La Danimarca e la Svezia stanno riflettendo sul tema e altri seguiranno. È inevitabile con buona pace dei produttori di carne che temono di veder ridotti i loro guadagni e dei ristoratori senza etica, che propongono una cucina superata, poco sana e anche poco creativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...