The Vegetarian Chance

Nothing will benefit human health and increase chances of survival for life on earth as much as the evolution to a vegetarian diet (Albert Einstein)

The Vegetarian Chance 2019: il pensiero di Pietro Leemann

Lascia un commento

Pietro Leemann racconta al pubblico la Rapa marinata di Gabriele Grilli in concorso. Foto di Andrea Battaglini

Quest’anno più che mai è stata interessante l’appuntamento con The Vegetarian Chance. Ho incontrato molti colleghi e amici che si sono goduti il programma: Una bella combinazione di conferenze, dimostrazioni di cucina curate dalla Joia Academy e momenti più ludici. Bravo Luca André di Soul Kitchen che con enfasi ha trasmesso il suo pensiero, straordinario, Sauro Ricci che con me ha svolto il tema del nuovo piatto Love”, una riflessione gourmet sull’amore carnale, terreno e spirituale. Oliviero Alotto, responsabile della condotta Slow Food di Torino, ha coinvolto un bel pubblico per la cena di gala a 8 mani che ha fatto il pienone. Davvero belle anche le sue presentazioni. Leonardo Caffo, il veg-filosofo-amico, con enfasi ci ha reso partecipi di un avventuroso viaggio in India. Ho presentato il mio decalogo della cucina, per una nuova visione sana e sostenibile, anche la mia nuova fatica letteraria, Il codice della cucina vegetariana, tomo di 700 pagine (Giunti, editore) che spiega quel mondo in modo innovativo e esauriente. Commovente l’incontro con i ragazzi di Fridays for Future e di Extiction Rebellion, e molto altro ancora. Sono molto contento!

Pietro Leemann con Luca Andrè intento nel suo show cooking

La cucina di Edit è molto bella, inoltre siamo stati accolti dalla famiglia Brignone, padroni di casa, che ci ha messo a disposizione i loro bravi collaboratori. Tutto ciò ha facilitato lo svolgimento di ogni cosa e del concorso di livello  particolarmente alto quest’anno.
Non è stato facile determinare i vincitori, tra tre candidati di pari livello abbiamo preferito premiare lo chef del ristorante Gardenia di Caluso, Ueda Satoru, che ha portato i gusti e la cultura della sua valle in modo puro e trasparente. Bravi tutti in ogni caso.
Sono davvero riconoscente a Gabriele Eschenazi, mente culturale e socio in questa grande avventura, a Jenny Sugar e a tutta la squadra. È stato prodotto un grande sforzo che spero contribuisca ad accelerare il processo di trasformazione verso una maggiore consapevolezza alimentare e di rinnovata gentilezza verso il caro pianeta.
Pietro Leemann
Presidente di The Vegetarian Chance
Quest’anno il suo ristorante vegetariano stellato Joia ha festeggiato i trent’anni di attività

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.