The Vegetarian Chance

Nothing will benefit human health and increase chances of survival for life on earth as much as the evolution to a vegetarian diet (Albert Einstein)


Lascia un commento

DOMENICA 7 GIUGNO THE VEGETARIAN CHANCE Festival di cultura e cucina vegetariana seconda edizione/ English version following

Le gemelle Manuela e Daniela Cicioni al lavoro nella cucina del Joia

Le gemelle Manuela e Daniela Cicioni al lavoro nella cucina del Joia. Daniela Cicioni ha vinto la prima edizione del concorso

The Vegetarian Chance giunge quest’anno alla sua seconda edizione e lo fa nell’anno dell’Expo, che mette la qualità e la quantità della nostra nutrizione all’ordine del giorno. La nostra proposta vegetariana è dunque quanto mai in tema. Il vegetarianismo sta guadagnando spazio tra consumatori, cuochi e produttori agricoli e industriali, segno che il messaggio sta arrivando. In Italia circa 7 milioni e mezzo di persone si dichiarano vegetariane e secondo l’Eurispes nel 2030 potrebbero diventare 30 milioni. Nel mondo vegetale c’è la soluzione per “nutrire il pianeta”. Ne abbiamo parlato in una tavola rotonda nel marzo scorso. Il tema è così attuale che una scuola di Milano con la nostra collaborazione ha deciso di indire tra i suoi allievi un concorso di cucina vegetariana. Si tratta dell’Istituto Comprensivo Statale Milano Spiga. Pietro Leemann premierà gli allievi vincitori il 4 giugno. Quest’anno siamo gemellati con Ortinfestival (www.ortinfestival.it), festival degli orti contemporanei che si svolge alla Reggia di Venaria dal 30/5 al 2/6. In programma tre show cooking di TVC con Pietro Leemann, Daniela Cicioni e Jenny Sugar.

Il concorso

Al centro del festival di quest’anno c’è il concorso internazionale di alta cucina vegetariana. I partecipanti sono otto: Anders Ramsay (Stoccolma), Carla Aradelli (Piacenza), Mauro Anzideo (Yunnan- Cina), Nadia Morandi (Milano), Gianfranco Ceccato (Bellinzona Svizzera), Francesco Paldera (Bari), Gianluca Casini Düsseldorf (Germania), Giuseppe Fusco (Borgomanero Novara). Ogni cuoco presenterà due piatti, dei quali uno interamente vegano e un altro per il quale è consentito l’uso di latticini.

La giuria, presieduta da Pietro Leemann, sarà composta da Aimo e Nadia, Daniela Cicioni (vincitrice della prima edizione), Femke Van den Heuvel (seconda classificata della prima edizione), il biologo professor Carlo Modonesi, il nutrizionista psichiatra dottor Stefano Erzegovesi, il giornalista Vittorio Castellani. Il concorso si svolgerà al ristorante Joia dalle ore 12.30 alle ore 15 e sarà aperto alla stampa e agli operatori su registrazione. La premiazione invece si svolgerà a Cascina Cuccagna dalle ore 16 e sarà presentata dal giornalista Gabriele Eschenazi, ideatore con Pietro Leemann del Festival. Interventi di: Carlo Modonesi e Stefano Erzegovesi sul valore scientifico della dieta vegetariana.

Gli show cooking

Le cucine del mondo sono sempre più popolari nel nostro paese e grazie a loro gli italiani hanno conosciuto molti prodotti versatili che possono essere impiegati nella cucina vegetariana. Tre show cooking coordinati da Vittorio Castellani condurranno il pubblico in un viaggio in Medio Oriente, Perù e Giappone. Il primo alle 10.30 sarà condotto dallo stesso Castellani (aka Chef Kumalè) e s’intitolerà Taboulè vs. Tabbula, le icone delle insalate di semola di Medio Oriente e Maghreb a confronto, a condurre il secondo alle 12.30 sarà lo chef peruviano Rafael Rodriguez e tratterà di Tuberi, cereali e quinoa, tesori vegetariani del Perù, per ultimo alle ore 17 salirà sul podio lo chef vegetariano giapponese Toshio Tanahashi (Giappone), maestro di Shojin (la cucina vegetariana giapponese) in collaborazione con Peace Kitchen.

Aperitivo vegetariano

Dalle ore 18.00 sarà possibile degustare un aperitivo vegetariano (costo 5 €) curato dallo chef Nicola Cavallaro nel suo ristorante Un Posto a Milano all’interno della Cascina Cuccagna.

I PARTNER

The Vegetarian Chance ringrazia i partner che contribuiscono alla realizzazione del festival.

LogoNaturaSì  NaturaSì

Con i suoi negozi distribuiti in tutta Italia NaturaSì offre a un pubblico sempre più vasto l’opportunità di fruire di prodotti biologici, che sono alla base di un’alimentazione vegetariana di qualità. NaturaSì offrirà al pubblico in uno spazio dedicato buoni sconto per i suoi punti vendita.

Stampa Spumanti Zardetto

L’azienda Zardetto produce da più di 25 anni con metodo biologico il suo vino spumante Cavalièr brut bio, Conegliano valdobbiadene prosecco superiore docg vino. Cavalièr è il nome con cui i Veneti chiamano il baco da seta. Questo animale tesse il suo bozzolo sui rami dei gelsi, alberi che costituiscono i capofila dei filari del vigneto da cui provengono le uve di questo intrigante brut. Lo spumante Zardetto sarà in degustazione gratuita al pubblico durante la manifestazione in uno spazio dedicato.

Logo Peace Kitchen Peace Kitchen

Studiare, cucinare e mangiare il cibo è un’esperienza che va condivisa. È questo lo spirito di Peace Kitchen, un’associazione giapponese che durante tutto il periodo dell’Expo propone a Cascina Cuccagna il cibo come esperienza collettiva. I prodotti giapponesi sono il punto di partenza per creare esperienze comunitarie di cibo, celebrare le diversità delle culture alimentari del mondo e infine dimostrare che nel cibo risiede la pace.

villa_torretta1-1   Hotel Villa Torretta

I cuochi di The Vegetarian Chance trovano quest’anno ospitalità in questo hotel ubicato alle porte di Milano in un’antica villa del ‘600, amica dei vegetariani e dei vegani. Nel suo ristorante condotto dallo chef Angelo Nasta sono disponibili piatti vegetariani e vegani cucinati con prodotti a chilometro zero. L’albergo aderisce al programma Planet21, che impegna gli hotel della catena Accor ad azioni per lo sviluppo sostenibile, a tutela della salute e della natura, puntando su energie rinnovabili e riducendo i consumi idrici ed energetici.

Logo CUCCAGNA new Cascina Cuccagna

È la più centrale delle cascine agricole milanesi (dal 1695). Dopo anni di abbandono, grazie ad un progetto di rigenerazione urbana realizzato e finanziato da Associazione Consorzio Cantiere Cuccagna, nel 2012 ha riaperto le sue porte alla città. Oggi è un amatissimo punto d’incontro e partecipazione, dove prendono vita attività e progetti legati all’alimentazione, alla cultura e al territorio. Un luogo che ripensa il rapporto tra la campagna e la città; un centro di promozione e valorizzazione di stili di vita sostenibili.

LOGO Un posto a Milano Un Posto a Milano

Il ristorante di Cascina Cuccagna diretto dallo chef Nicola Cavallaro propone un menù al cinquanta per cento vegetariano e vegano preparato con prodotti biologici di stagione e in buona parte locali. Il buffet del pranzo ha messo al bando i salumi, che spopolano nei buffet e nei happy hour della città, per sostituirli con verdure cucinate e combinate tra loro in sapori innovativi.

ENGLISH VERSION

Now into its second edition, The Vegetarian Chance is doing so in the year of Milan’s Expo, which highlights the quality and quantity of our nutrition. Our vegetarian proposal is therefore very much in theme. Vegetarianism is gaining share among consumers, chefs, agricultural producers and industrial manufactures, a sign that the message is spreading. In Italy about 7 and a half million people declare themselves as vegetarians and according to Eurispes in 2030 they could become 30 million. The vegetable world is the solution to “feeding the planet”. Last March we organized a round table and discussed this specific subject. As a matter of fact, with our cooperation, a school in Milan has decided to hold a contest of vegetarian cuisine among its students. It’s the Istituto Comprensivo Statale Milano Spiga. Pietro Leemann will award the winners on June 4. This year TVC is twinned with Ortinfestival (www.ortinfestival.it), a festival of contemporary vegetable gardens that takes place at the Royal Palace of Venaria (Turin) from May 30 until June 2 with scheduled three TVC cooking shows staring Pietro Leemann, Daniela Cicioni and Jenny Sugar. The contest At the center of this year’s festival is the international competition of haute vegetarian cuisine. The participants are eight: Anders Ramsay (Stockholm – Sweden), Carla Aradelli (Piacenza – Italy), Mauro Anzideo (Yunnan – China), Nadia Morandi (Milan -Italy), Gianfranco Ceccato (Bellinzona – Switzerland), Francesco Paldera (Bari – Italy), Gianluca Casini (Dusseldorf – Germany), Giuseppe Fusco (Borgomanero, Novara – Italy). Each cook will present two dishes, one of which is entirely vegan and another one with dairy products allowed. The jury, with Pietro Leemann as chairman, will consist of Aimo e Nadia (renown Italian chefs), Daniela Cicioni (winner of the last year’s first contest), Femke Van den Heuvel (second prize last year), biologist and professor Carlo Modonesi, nutritionist and psychiatrist Dr. Stephen Erzegovesi and journalist Vittorio Castellani. The competition will take place at the Joia restaurant from 12.30 to 3:00 pm and will be open to the press and food operators that will have previously registered themselves. To note that the award ceremony will take place in Cascina Cuccagna starting 4:00 pm and will be presented by journalist Gabriele Eschenazi who, together with Pietro Leemann, envisioned and created this festival. Carlo Modonesi and Stefano Erzegovesi will talk about the scientific value of a vegetarian diet. The cooking shows The different cuisines of the world are increasingly popular in our country and thanks to them Italians have come to know many versatile products that can be used in a vegetarian cuisine. Three cooking shows (at Cascina Cuccagna) coordinated by Vittorio Castellani will lead the audience on a trip to the Middle East, Peru and Japan. The first one at 10.30 will be conducted by the same Castellani (aka Chef Kumalè) and is called Taboulé vs. Tabbula, a comparison of the icons of the durum salads of Middle East and Maghreb. To lead the second cooking show at 12:30 will be the Peruvian chef Rafael Rodriguez who will deal with tubers, cereals and quinoa, vegetarian treasures of Peru. Last show at 5:00 pm will exhibit Japanese vegetarian chef Toshio Tanahashi, master of Shojin (vegetarian Japanese cuisine) in association with Peace Kitchen. Vegetarian appetizer Starting at 6:00 pm a vegetarian appetizer will be available for tasting (cost € 5), prepared by chef Nicola Cavallaro in his restaurant Un Posto a Milano within the Cascina Cuccagna.


Lascia un commento

ORTINFESTIVAL gemellato con THE VEGETARIAN CHANCE: dal 30/5 al 2/6 alla Venaria Reale

Ortinfestival Il Potager Royal 2Quest’anno The Vegetarian Chance, che si svolgerà a Milano il 7 giugno a Milano alla Cascina Cuccagna, è gemellato con Ortinfestival, festival gastronomico degli orti contemporanei in programma dal 30 maggio al 2 giugno nella Versailles italiana e cioè la Reggia di Venaria (Torino). La verdura è il filo conduttore che lega Ortinfestival a The Vegetarian Chance. La valorizzazione dei prodotti della terra è la nuova frontiera della gastronomia, che sta riscoprendo sapori, colori, odori e consistenze, che aveva dimenticato. Tutta questa ricchezza della natura è in mostra ad Ortinfestival, ideato dal giornalista ed event designer Vittorio Castellani.  Dagli Orti “Reali”, all’orto reale… con Gusto! Questo è lo slogan di Ortinfestival che avrà come teatro gli orti di Cascina Medici del Vascello, recuperati e riprogettati in una visione “ortemporanea”. Ortinfestival mette in mostra i migliori frutti della terra, in uno spazio che nell’Ottocento ospitavano l’Azienda Agricola della Real Casa e dove oggi è riproposto il Potager Royal, realizzato secondo i principi dell’agro-ecologia. Mettendo in pratica i grandi temi di Expo Milano 2015, Ortinfestival racconta l’agri-cool-tura contemporanea, ovvero l’inscindibile legame tra natura, ambiente, orticoltura, gastronomia, creatività, design e benessere. Ortinfestival è una rassegna di gastronomia orticola tra km 0 e kilometraggio illimitato, un percorso espositivo e gastronomico indoor e open-air, multi-target, dove vedere, provare, acquistare, gustare i piaceri del cibo, con uno sguardo attento alla cucina Veggie, ma anche tutte le più curiose e raffinate novità in fatto di giardinaggio, outdoor, benessere nel rispetto della natura e dell’ambiente. Quest’anno il 50% degli show cooking sarò dedicato alla cucina vegetariana e anche The Vegetarian Chance sarà presente nel programma del Festival con tre show cooking a cura di Pietro Leemann, Daniela Cicioni e Jenny Sugar. Ecco le date e i temi:

Sabato 30 maggio Ore 16.30 – PIETRO LEEMAN – JOIA/ THE VEGETARIAN CHANCE

Prima-Vera Una sfoglia di canapa con cera di carote e gelato al té affumicato

Martedì 2 giugno Ore 16.30 – DANIELA CICIONI – COMO/BIA GUEST

World orientend Cous cous crudista di cavolfiore alle erbe aromatiche con maionese di avocado ai capperi

Lunedì 1 giugno Ore 16.30 – JENNY SUGAR – MILANO /BIA GUEST

World orientend Cous cous dolce, ricetta vegana-integrale dai profumi mediorientali

ATTENZIONE!

Il programma della seconda edizione del festival The Vegetarian Chance sarà presentato il 26 maggio alle ore 11 in una conferenza stampa a Milano a Palazzo Marino nella sala stampa Franco Brigida.